Progettista

Charles Nicholson

Anno di progetto

1931

Anno di varo

1931

Armamento

Cutter Marconi

Numero velico

14

Materiale scafo

Legno a fasciame classico

Lunghezza fuori tutto (m)

23,50

Lunghezza in coperta (m)

20,00

Larghezza massima (m)

4,20

Dislocamento (kg)

45,00

Nel libro Sailing Seamanship & Yacht Construction del 1934 Uffa Fox - famoso architetto navale, storico e yachtsman dell'epoca - dedica alcune pagine a Patience definendola un ottimo esempio di yacht d'altomare inglese e lodandone, oltre al comfort, spiccate doti velocistiche e capacità di bolinare molto bene anche in condizioni di tempo duro.

Costruita nel 1931 per H.E. West nel celebre cantiere Camper & Nicholson di Gosport su progetto di Charles Nicholson, Patience mostra subito una marcata predisposizione per la crociera veloce e per le regate d'altura. A pochi mesi dal varo si aggiudica infatti la vittoria in tempo reale del Fastnet e l'anno successivo, nel 1932, vince la Channel Race nella classe 35-60ft.

Potente cruiser-racer di oltre 20 m sul ponte e 45 tonnellate di dislocamento, Patience è un cutter con armo Marconi, quindi "moderno" nell'attrezzatura, ma molto legato come forme e come piano di coperta ai cutter aurici del passato e alla filosofia progettuale che caratterizzava la produzione Camper & Nicholson dell'epoca. Nel 1935 viene acquistato del Senatore Leopoldo Parodi Delfino e prende il nome di Delfino; nel 1945 la proprietà passa al marito della figlia Carla, il Principe Alvaro Bourbon d'Orleans, armatore dell'imbarcazione sino al 1963. Nella seconda metà degli anni '60 inizia per il cutter un'epoca di navigazioni in mari lontani, prima nella zona di Panama e, tra il 1975 e la fine degli anni '80, alle Seychelles. Poi - dopo quasi sessant'anni di regate, crociere e avventurose navigazioni alla scoperta di nuovi oceani - per questa barca piena di storia inizia una fase di decadenza e di trascuratezza che la porta a finire in stato di abbandono in un angolo dei Cantieri Beconcini a La Spezia.

Grazie alla determinazione e alla passione dell'attuale proprietario, nel 2003 a Viareggio inizia per Patience un profondo lavoro di restauro e ricostruzione, intrapreso in un primo tempo dal cantiere Darsena con il supporto dello Studio Faggioni, e proseguito in modo risolutivo nei cantieri Francesco Del Carlo, che nel giugno del 2007 la riconsegnano alla storia dello yachting dopo averla riportata all'efficienza e all'eleganza della sua giovinezza.

Pin It on Pinterest

Share This