Cantiere di costruzione

Cesare Sangermani · Lavagna (GE)

Progettista

John J. Illingworth

Anno di progetto

1954

Anno di varo

1956

Armamento

Yawl Marconi

Numero velico

ITA 1364

Materiale scafo

Legno a fasciame classico

Anno ultimo restauro

2009

Cantiere ultimo restauro

Cantiere Pezzini · Viareggio (LU)

Lunghezza fuori tutto (m)

12,94

Lunghezza in coperta (m)

12,94

Lunghezza al galleggiamento (m)

9,89

Larghezza massima (m)

3,04

Immersione (m)

2,25

Dislocamento (kg)

7.000,00

Motorizzazione

35 hp

Superficie velica (mq)

81,00

Artica II è una barca molto importante ed è un onore ospitarla in banchina. Il suo progetto e la conseguente costruzione furono molto innovativi e dimostrarono una grande apertura da parte della Marina Militare Italiana, che volle dimostrare una grande attenzione all'evoluzione della progettazione dello yacht.

Il suo dislocamento molto leggero, solo 7 tonnellate, il timone separato dalla chiglia, strutture in alluminio e un fasciame di soli 22 mm di spessore in mogano furono caratteristiche rivoluzionarie.

I suoi primi anni di regate furono densi di successi. Tra gli altri, le vittorie alla Torbay-Lisbona del 1956, alla Brest-Las Palmas nel 1958, alla Cannes-Ischia del 1960, durante le Olimpiadi di Roma, e alla Antibes-Ischia del 1963.

Nel 1989 Artica II è stata sottoposta a un controllo generale e a un restauro presso i Cantieri Beconcini, e nel 2009 il cantiere Pezzini di Viareggio ha operato altri lavori di restauro e messa a punto.

Pin It on Pinterest

Share This