Progettista

Cesare Sangermani

Anno di progetto

1958

Anno di varo

1958

Lunghezza fuori tutto (m)

13,40

Lunghezza in coperta (m)

13,40

Lunghezza al galleggiamento (m)

10,50

Larghezza massima (m)

3,30

Dislocamento (kg)

104,00

Costruzione n° 105 del cantiere Sangermani. Sullo stesso progetto furono poi costruite altre tre imbarcazioni: Girasole, Cipi e Raggio di Sole. Il primo armatore fu il Circolo Canottieri Tevere e Remo di Roma. Leticia Do Sol ottiene ottimi piazzamenti nei campi di regata internazionali negli anni '60, tra i quali due vittorie alla Coppa Carlo Rubbiani nel '59 e '59, quattro partecipazioni alla Coppa Campilli dal 1958 al 1963 e la Regata d'Altomare Tolone Giraglia Sanremo del 1959. Successivamente abbandona le regate viene armata per la crociera. Nel periodo sino agli anni 80 è di proprietà della famiglia Marone Cinzano e staziona all'Argentario. Alla fine degli anni '80 partecipa ai raduni di Imperia. Negli anni '90 è in Liguria di proprietà di Amedeo Ancarani Restelli di Milano. Nel 1998 passa ad Antonino Zanussi di Pordenone che la sottopone ad un accurato refitting; Leticia do Sol è in Adriatico. Alla sua scomparsa gli eredi la cedono all'attuale armatore. Lontana dai campi di regata per 25 anni, nel 2013 partecipa al 15° raduno Città di Trieste e alla Barcolana Classic. Al termine del 2013 viene sottoposta ad un importante restauro, tra le altre cose viene ripristinato il timone, precedentemente bloccato. A inizio 2014 Leticia do Sol torna nel tirreno dove alle regate di Antibes subisce un incidente che ne provoca il disalberamento. Nel 2015 ri-armata per affrontare il circuito del mediterraneo torna tra l'altro a regatare a: Antibes, Argentario, Napoli, Corsica Classic, regate Royales di Cannes e Vele storiche di Viareggio.

Pin It on Pinterest

Share This