Ex nome:

Oliana IV - Mabelle

Cantiere di costruzione

Cesare Sangermani - Lavagna (GE), Italia

Progettista

Olin Stephens

Anno di progetto

1958

Anno di varo

1960

Armamento

Yawl Marconi

Certificato di stazza

CIM

Materiale scafo

Legno a fasciame classico

Materiale albero e boma

Alluminio

Anno ultimo restauro

2015

Cantiere ultimo restauro

Viacava · Portofino (GE), Italia

Lunghezza fuori tutto (m)

14,72

Lunghezza in coperta (m)

14,00

Lunghezza al galleggiamento (m)

10,75

Larghezza massima (m)

3,80

Immersione (m)

2,40

Dislocamento (kg)

16.000,00

Motorizzazione

Janmar

Superficie velica (mq)

150,00

Club o associazione di appartenenza

AIVE

Varata come Oliana IV di Filippo Riva, la barca nel 1961 giunse settima alla Giraglia con il nuovo proprietario Vittorio Zaffagni che l'aveva ribattezzata Mabelle. Nella metà degli anni sessanta (1966) la barca venne ceduta alla famiglia Pierini che la denominò Ella.

Barca da tempi duri, veloce al lasco e di poppa, mentre soffre nelle andature di bolina. Ella predilige i lunghi percorsi ai triangoli.
Presenta fasciame in mogano, ordinate in lamellare di acacia; gli alberi originali in spruce sono stati sostituiti nel 1972 da quelli attuali in alluminio. Il boma è stato accorciato. Gli interni sono stati ristrutturati nel 1976, la coperta nel 1990.
La manutenzione sin dagli anni 60 è stata seguita dai maestri d'ascia di Portofino Gaeta e Mino Viacava, famosi costruttori di gozzi liguri.

Nel periodo dal 1966 al 1969 Ella ha partecipato a tre edizioni della Alassio-Giraglia ed alla Cannes-Cagliari. Alla prima partecipazione di Ella al raduno imperiese di Vele d'Epoca (1988), al suo skipper, Avv. Piero Pierini, venne assegnato il riconoscimento di skipper più anziano presente in banchina. Negli anni novanta la barca è stata condotta dall'Ing. Urbano Pierini che l'ha portata al successo a Porto Cervo (1989) ed a quello della Nioulargue del 1992.

Attualmente lo skipper è il figlio di Urbano, il commercialista Luca Pierini che si occupa della barca con amore e tenacia, in attesa di cederla al figlio Pietro, quarta generazione a bordo.
Sin dal 1996 Ella ha sempre partecipato alla regata sociale dell'Aive con risultati alterni, fino al secondo posto alla Regata di Napoleone (La Spezia-Portoferraio) nel 2014; in questi ultimi anni la barca ha partecipato alle regate di Imperia, Barcellona, Porto Rotondo e Mahon.

Pin It on Pinterest

Share This